Rita Pavone choc: “Dopo la malattia non mi importava più di niente”

1
150

In una lunga confessione Rita Pavone ha raccontato uno dei momenti più difficili della sua vita, segnato dalla perdita di una persona molto cara. 

E’ una confessione drammatica quella che Rita Pavone ha affidato ai microfoni di Verissimo  Le storie, ospite di Silvia Toffanin. “Da quando si è ammalato, non mi è importato più di nessuno” ha raccontato la cantante del Ballo del mattone, condividendo con i telespettatori un momento particolarmente difficile della sua vita.

Il dolore nascosto di Rita Pavone

“Ho sofferto molto per la scomparsa di Cesare, il mio fratello minore” ha rivelato Rita Pavona a una commossa Silvia Toffanin. “Si è ammalato nel luglio 2018, da quel momento non l’ho più abbandonato  ha continuato l’artista . Non mi è più fregato di niente e di nessuno. Volevo fargli sentire che io c’ero. Da bambino aveva avuto una poliomelite. L’avevano dato per morto, invece dopo ore si è svegliato, ha preso l’antibiotico e si è ripreso”.

Leggi anche –> Una decisione drastica dei Måneskin lascia tutti i fan a bocca aperta

Nel corso della chiacchierata Rita Pavone ha parlato anche del suo rapporto con il marito Teddy Reno: “È stato il giusto sliding doors  ha detto riferendosi al loro incontro -. È una parte fondamentale della mia vita. La voce che ha, ancora canta a 94 anni”.

Leggi anche –> Simona Ventura, la scoperta a casa di un’amica: rimasta malissimo

Rita Pavone ha poi ricordato come il loro amore sia stato ostacolato anche da persone a loro molto vicine. Suo padre, in particolare, mise i bastoni tra le ruote a quella relazione, ritenuta scandalosa, per lungo tempo e in ogni modo, fino a quando ammise, dopo anni, che aveva sbagliato a giudicarli male. “Adesso inizia a perdere la memoria, i 19 anni di differenza si fanno sentire” ha infine ammesso Rita Pavone. Ma l’amore, come cantava qualcun altro, non ha età…

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here