Sorelle al limite, chi sono Amy e Tammy Slaton: come sono diventate oggi

0
789

Vite al limite, come sono diventate le sorelle Amy e Tammy Slaton dopo il percorso su Real Time: un cambiamento impressionante.

Gli amanti del programma di Real Time “Vite al limite” si ricorderanno sicuramente le sorelle Amy e Tammy Slaton, due delle partecipanti più apprezzate dal pubblico. Le due donne sono entrate nel programma pesando circa 350 chili ognuna, ma grazie alla terapia organizzata dalla conduzione del programma hanno ottenuto ottimi risultati.

Vite al limite, il percorso delle sorelle Amy e Tammy Slaton

Il percorso di Amy e Tammy a Vite al limite non è stato semplice, ma le sorelle hanno partecipato con coraggio. Originarie del Kentucky, negli Stati Uniti, le donne hanno deciso di chiamare i medici del programma quando si sono rese conto che la loro vita era ferma da anni a causa del loro sovrappeso, che avevano causato diversi problemi di salute ad entrambe. Tra le due, la più volenterosa si è mostrata essere Amy: desiderosa di rimanere incinta, la donna a 31 anni ha scoperto che per via del diabete, dell’ipertensione e del suo peso sarebbe stato impossibile portare avanti una gravidanza. La motivazione di Tammy, invece, è stata molto diversa: a causa dell’obesità è stata malissimo ed è caduta in depressione, non riuscendo più a vivere la sua vita con tranquillità.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Amadeus, il programma viene sostituito: cosa succede in Rai

Sappiamo che grazie al programma di Vite al limite Amy Slaton ha perso più di 150 chili, e nel giro di sei mesi ha capito che poteva iniziare a provare a rimanere incinta. Anche dopo la fine del programma Amy ha promesso che avrebbe continuato a lavorare per dimagrire ancora, assicurandosi in tale modo una gravidanza sicura. Tammy Slaton ha perso meno chili della sorella, ma sappiamo che anche lei continua a prendersi cura del suo corpo per dimagrire ancora. Dopo aver lasciato la casa di Amy e di suo marito, oggi vive poco lontano ma è finalmente autonoma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here