Stai sempre al pc, rischi di morire all’improvviso: sta succedendo a tantissimi

0
129

Stare al computer per lavorare o per giocare è un’attività apparentemente innocua ed esente da pericoli che molti di noi fanno quotidianamente. Non tutti però sanno il rischio che stanno correndo.

Chi pensa che usare il pc per lavoro o per svago non comporti alcun rischio si sbaglia di grosso. Lo sanno bene i familiari e gli amici di un giovane che ha perso la vita dopo essere stato colpito da un fulmine mentre giocava al computer in casa. Ed è solo, purtroppo, un esempio tra tanti…

pc

Le insidie nascoste di una vita al pc

Aidan Rowan, un 33enne di Abingdon, città del Regno Unito nella contea inglese dell’Oxfordshire, stava giocando al pc in casa durante un temporale. All’improvviso ha sentito un fortissimo bruciore al braccio e ha chiamato i suoceri che lo hanno subito portato in ospedale. Ha capito fin dal primo momento di essere stato colpito da un fulmine che dopo aver raggiunto la finestra si è esteso all’intera stanza. L’incidente gli ha provocato circa 60 segni di ustioni visibili su tutto il braccio.

Aidan è rimasto in ospedale quasi sette ore ed è stato sottoposto a diversi accertamenti prima di venire dimesso. Gli resta in particolare un segno, vicino al palmo della mano, che ricorda il logo della slot online “starburst”. Come se non bastasse, il poveretto ha anche rimediato riportato diverse lesioni muscolari e un’ustione sul piede. “Ho sentito un suono, come un ‘crack’ molto forte che ricordava il rumore di un tuono, poi sembrava che qualcuno avesse lasciato cadere qualcosa di veramente pesante su tutto il mio corpo”, ha raccontato lui stesso, ancora sotto choc. Dopo l’incidente, sperando in un segno del destino, il Nostro ha comprato un biglietto della lotteria, pensando che fosse il momento giusto per un colpaccio di fortuna, ma, purtroppo per lui, ha vinto solo 7 euro.

La legge delle probabilità segue “logiche” tutte sue. C’è solo una possibilità su 1,2 milioni di essere colpiti da un fulmine all’interno o all’esterno della propria abitazione. Un po’ come quella di diventare milionari con una schedina da due euro del Superenalotto e simili. “È durato pochi secondi e poi ho sentito questo bruciore sul braccio che era così caldo che quasi mi faceva freddo. Questa è l’ultima volta che gioco a un simpatico gioco di gatti durante un temporale, credo!”, conclude Aidan, citando anche il parere dei medici del John Radcliffe Hospital di Oxford, i quali hanno osservato che “considerati i segni, potrebbe davvero essere stato colpito da un fulmine”. Il vero colpo di fortuna, a ben vedere, è averla scampata…