Tommaso Buscetta, il mistero sulla seconda moglie: che fine ha fatto?

0
435

Il boss Tommaso Buscetta ha avuto dalla seconda moglie, Vera Girotti, le figlie Alessandra e Lisa. Di lei però nessuno ha saputo più nulla. 

Non tutti sanno che Tommaso Buscetta, alias il Boss dei due mondi, il pentito che con le sue rivelazioni mise in ginocchio Cosa Nostra, ha avuto una vita sentimentale a dir poco turbolenta. E anch’essa intrisa di impenetrabili misteri.

buscetta

Quelle ombre pesanti sulla vita privata di Tommaso Buscetta

Tommaso Buscetta si è sposato tre volte, ma nessuno sa che fine abbia fatto la seconda moglie, Vera Girotti, che il boss ha scelto come compagna di vita dopo la conterranea Melchiorra e prima della brasiliana Cristina. Vera Girotti condivise con lui l’avventura americana e proprio oltreoceano svanì nel nulla. Il celebre film di Marco Bellocchio, Il traditore, racconta la vicenda di don Masino quando al suo fianco c’è già la terza donna, con i due figli del primo matrimonio e le due figlie di Vera, mamma sparita.

Non a caso in quella che fu la battaglia processuale più aspra e spietata, il confronto con Pippo Calò durante il maxi processo di Palermo, il cassiere di Cosa Nostra, un tempo amico fraterno e poi assassino dei figli di Buscetta, gli chiede in modo sibillino di far apparire la sua seconda moglie, evento che sarebbe stato considerato un miracolo. Vera diede a Buscetta – un viveur che non sapeva rinunciare ai piaceri della mondanità due figlie: prima Alessandra e poi, più avanti, quando la storia già vacillava, Lisa.

Perché quella relazione sentimentale si spezzò? “Era stanca di vivere con me – ebbe a raccontare un giorno lo stesso Buscetta -. Non voleva più essere la signora Buscetta, voleva essere Vera Girotti e basta. Acconsentì al mio desiderio di tenere con me le figlie”. Sta di fatto che la donna sparì: di lei non risulta neppure un check-in in un hotel o in un aeroporto, un conto corrente, una carta di credito. Insomma, niente di niente. Un ex agente dell’Fbi, Mario Sessa, che aveva indagato a lungo su Buscetta e di lui conosceva vita, morte e miracoli, a una domanda sulle sorti di Vera Girotti scosse il capo e rispose: “Masino aveva un solo modo di risolvere i problemi: li eliminava. Di Vera conoscevamo solo il nome. Quando ho chiesto a Tommaso che fine avesse fatto lui ha risposto: se n’è andata. Solo questo: se n’è andata”.