Un medico in famiglia, il ritorno inatteso commuove il pubblico italiano

0
102

La notizia è di quelle capaci di mandare in visibilio i telespettatori aficionados: Un medico in famiglia sta per tornare in onda. Ecco dove, quando e come.       

In tanto lo sognavano, ma in pochi ci credevano, e invece sarà proprio così: Un medico in famiglia, tra le serie italiane più popolari trasmesse sul piccolo schermo, sta per tornare alla ribalta: l’annuncio è ufficiale.

La nuova scommessa su Un medico in famiglia 

A lanciare la scommessa è Amazon Prime Video, tra le piattaforme emergenti di contenuti tv a pagamento che, ben sapendo su chi e su cosa puntare, ha deciso di ripescare dal passato una delle serie televisive italiane di maggior successo degli anni Duemila, Un medico in famiglia. E così, il grande clan di Nonno Libero e Lele Martini con Alice, i figli Maria Ciccio e Annuccia e l’indimenticabile Cettina tornano protagonisti sul piccolo schermo… ma quello di Amazon.

Entrando più nei dettagli, il ritorno alla carica di Un medico in famiglia interessa le prime 4 stagioni delle 10 complessive andate in onda che saranno disponibili su Amazon Prime Video a partire da dopodomani, 22 settembre 2022. Bando agli equivoci, dunque: la corale e complicata ma sempre unita famiglia Martini non vedrà nuova luce, né prenderà parte a nuove avventure, con molta delusione e amarezza anche da parte di alcuni degli attori storici che hanno contribuito al suo successo, come Lino Banfi. Ma la notizia giunge comunque molto gradita ai fan e, in ogni caso, mai dire mai.

Dicevamo di “nonno Libero”: in effetti, l’attore pugliese ha manifestato da tempo il desiderio di aggiungere ancora qualche puntata alla serie per raccontare che fine ha fatto la famiglia Martini, rivelare se Maria Ciccio e Annuccia hanno poi fatto carriera e scoprire se Lele Martini, il medico di casa, è ancora un uomo follemente innamorato di Bianca. “Se rivedremo la serie con una nuova stagione? Nonno Libero non lo rivedremo in tv“, aveva annunciato Lino Banfi, con tutta la triste solennità del caso. Intanto, però, con Amazon Prime Video comincia a muoversi qualcosa. In futuro si vedrà…