Un medico in famiglia, Lino Banfi commosso per Domiziana Giovinazzo

0
19781

Fiori d’arancio per Domiziana Giovinazzo, una delle attrici della fortunata fiction Un medico in famiglia: ecco i dettagli dell’evento.  

Nella giornata di ieri Domiziana Giovinazzo, 21 anni, è andata all’altare e ha giurato eterno amore al fidanzato Angelo. Il tutto ovviamente a favor di telecamera, con le immancabili condivisioni sui social.

Il giorno più bello per Domiziana Giovinazzo

L’ex attrice della fortunata fiction Rai Un medico in famiglia al fianco di Lino Banfi ha recitato nel ruolo di Elena Martini, una delle figlie di Lele (interpretato da Giulio Scarpati). Un ruolo importante che ha consentito a “Domiziosa”, come si fa chiamare su Instagram, di farsi conoscere e apprezzare da un’ampia fetta di pubblico.

Leggi anche –> Lino Banfi spaventa tutti: l’annuncio che non volevamo sentire 

Leggi anche –> Francesco Salvi, che fine ha fatto l’attore? Cosa fa oggi nella vita

Domiziana Giovinazzo è diventata mamma pochi mesi prima di pronunciare il giuramento di eterno amore, ma ha optato comunque per un abito bianco dal lungo strascico, mentre il novello sposo ha scelto tinte scure e molto eleganti. Dopo la cerimonia in chiesa parenti e amici sono stati invitati a un sontuoso party nella magnifica cornice de Le Jardin Potager, a pochi passi dal centro di Roma. Tra portate da leccarsi i baffi, musica, balli, e photo opportunity al momento dell’immancabile taglio della torta, tutto è andato alla perfezione, come in una favola.

Per il resto, chissà che non rivedremo Domiziana Giovinazzo proprio a Un medico in famiglia, magari in quell’undicesima stagione più volta chiesta alla Rai – ma mai ottenuta – da Lino Banfi, alias Nonno Libero. “Non sono io a decidere, è la Rai – ha spiegato l’attore -. Quando me lo chiede la gente pare che sia io che non voglio più farlo, che ho degli impegni, o Milena Vukotic, la mia consorte, bravissima attrice, o Giulio Scarpati, che è l’altro protagonista. Noi siamo pronti, ma se non si decidono in Rai, pazienza”.