Francesco Salvi, che fine ha fatto l’attore? Cosa fa oggi nella vita

0
206

Francesco Salvi, il mitico “Torello” di Un Medico in Famiglia, è un grande comico, attore e cantante. Scopriamo cosa fa oggi e com’è diventato. 

Francesco Salvi, nativo di Luino (Varese), classe 1953, è un noto attore e artista italiano. Il suo tratto distintivo è l’eclettismo: si è avvicinato al mondo del cinema con il film “Per vivere meglio divertitevi voi” del 1978, e dopo una serie di successi cinematografici ha recitato al fianco di Neri Parenti e Jerry Calà, ma si è anche fatto apprezzare come cantante: nel 1989 ha pubblicato il disco “MegaSalvi”, con numerosi successi come “C’e da spostare la macchina”, che ha ottenuto il disco d’oro. Sicuramente lo ricordiamo tutti per il personaggio di Torello nella fiction Un Medico in Famiglia, noto impresario funebre innamorato e compagno di Cettina (Lunetta Savino).

Sulle tracce di Francesco Salvi

Di recente Francesco Salvi, oltre aver pubblicato un libro dal titolo “San Valentino era single“, edito da Rizzoli, è stato uno dei protagonisti della fiction Un passo al cielo che va in onda su Rai Uno, dove continua a farsi apprezzare per la sua esuberanza e il suo umorismo innato.

Leggi anche –> Vite al Limite, che fine ha fatto e come sta Brandon Scott

Leggi anche –> Che fine ha fatto Lorenza Mario: cosa fa oggi la famosa showgirl

In una recente intervista a Repubblica Francesco Salvi ha affermato che il principale difetto dei giorni nostri è “la mancanza di ignoranza”, ovvero “la voglia di stupirsi, di contaminarsi, di conoscere cose, invece è tutto parcellizzato. Ho girato diverse fiction, ma possibile che quelle belle, popolari tipo Un Medico in Famiglia o I Cesaroni siano finite così, di colpo? Adesso va questa cosa degli attori fascinosi, in grado di interpretare Michelangelo e il giorno dopo Jack Lo Squartatore. Ma si può?”.

Insomma, Francesco Salvi i bei tempi andati “…tocca invece stare qui, a badare al Covid. Però anche lì, che numeri. Leggo il Teatro tal dei tali che spiega: solo posti distanziati, capienza a metà. Ma quando mai hai riempito la sala? Però anche la gente comunque, sta diventando una gag…”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here