Un posto al sole, la denuncia dell’attore: “Chi vuole farmi fuori”

0
228

Uno dei personaggi simbolo di Un posto al sole si lascia andare a un’inedita confessione: e così la storica soap di Rai 3 si tinge di giallo… 

Da così tanti anni Patrizio Rispo presta la voce e il volto a Raffaele Giordano di Un posto al sole che ormai non sa più bene distinguere tra il “vero” se stesso e il personaggio interpretato nella popolarissima soap. Oltre un quarto di secolo sul set e non sentirlo, è il caso di dire. Ma a qualcuno la cosa non va giù…

Lo sfogo del celebre volto di Un posto al sole  

“Trascorro dieci, dodici ore al giorno sul set – dice Patrizio Rispo in un’intervista esclusiva pubblicata dal magazine Nuovo Tv nell’ultimo numero in edicola -. Le nostre vite si sono congiunte, spesso vivo più nei panni del mio personaggio che nei miei”. Eppure periodicamente si torna a mormorare di un addio dell’attore napoletano dal set di Un posto al sole. Quanto c’è di vero?

“Assolutamente nulla – risponde prontamente Patrizio Rispo -. Un posto al sole fa parte della mia vita e, anche se mi cimento in altri contesti professionali, dal mio Raffaele non mi separerei mai. Queste voci però – visto che sono un napoletano anche un po’ scaramantico – tutto sommato non fanno altro che allungare la mia permanenza nella soap. Come dice il proverbio? Purché se ne parli. Ecco, parlatene, ma io non me ne vado! Al posto mio non arriveranno né Alex Belli né Nicolas Vaporidis, com’è stato scritto. Ci mancava che dicessero pure Al Pacino e gli attori li avevamo menzionati tutti!”.

Il segreto di tanta popolarità? “Al di là del prodotto televisivo, Un posto al sole regala uno spaccato di vita che la gente osserva: le storie che raccontiamo mandano messaggi sociali che influenzano positivamente anche me”. E a chi gli chiede un assaggio delle prossime puntate Patrizio Rispo risponde: “Ci saranno tanti risvolti, gli intrecci narrativi sono ancora più fitti di quello che può sembrare. La tenzione sarà altissima, vedrete!”, conclude.