Vanessa Incontrada rompe il silenzio: la risposta definitiva, piangono tutti

0
527

Vanessa Incontrada ha deciso di dare una risposta definitiva a tutti coloro che l’hanno insultata nelle scorse settimane: cos’ha scritto.

Ad inizio giugno Vanessa Incontrada è stata vittima di una esplosione immotivata di odio. La conduttrice e attrice catalana è stata bersagliata di critiche ed insultata dopo aver pubblicato una foto in costume. Gli hater l’hanno insultata poiché a loro avviso si era lasciata andare e non curava più il suo fisico e la sua salute.

Su Instagram episodi del genere sono frequenti e purtroppo colpiscono sia persone famose abituate a simili bassezze sia persone comuni e giovanissime che potrebbero essere troppo deboli per capire che il problema non sono loro ma le persone che le insultano. Il body shaming è un fenomeno che è sempre esistito, ma che con i social si è amplificato a dismisura, divenendo un vero e proprio dramma sociale.

A favorire questa diffusione è stato in passato anche l’algoritmo del social stesso che spesso promuoveva le immagini di donne e uomini dal fisico scultoreo anche a chi non seguiva le loro pagine, fornendo di fatto un’idea falsata di quale sia lo standard fisico e quello di bellezza. C’è da considerare inoltre, che le modelle utilizzano degli stratagemmi per risultare perfette. Non solo la possibilità di moficare le foto con programmi appositi, ma anche l’utilizzo di angolazioni particolari degli obbiettivi, di trucchi come la foto in punta di piedi, con la schiena leggermente inarcata o trattenendo il respiro. A mostrarli sono state alcune modelle stesse per una campagna contro il body shaming.

Si tratta di espedienti utilizzati per rendere migliore la foto ed il corpo nella stessa, finalizzati ad ottimizzare il risultato ed avere maggiore visibilità. Viene fatto spesso per vanità, ma anche per ragioni lavorative. Il problema è che questo eccesso di “perfezione” ha generato un’idea falsa della bellezza e della fisicità, generando una forma insicurezza generalizzata ma anche una ricerca di standard irrealistici da parte degli utenti.

Ma chiaramente la colpa principale è di quei soggetti che sicuri di non poter essere puniti utilizzano il social in modo vergognoso, cercando sempre occasioni di scontro, sfogando la propria frustrazione nel tentativo di fare sentire male qualcun altro e prendendo di mira spesso chi è evidentemente più debole e indifeso.

Vanessa Incontrada rompe il silenzio: ecco come zittisce gli hater

Vanessa Incontrada dunque è solo l’ultima di una lunga serie di vittime del body shaming e degli hater. Gli attacchi che ha ricevuto hanno però avuto un effetto positivo sulla community, visto che quando questo increscioso fenomeno è venuto a galla, migliaia di donne in tutta Italia hanno mostrato solidarietà alla conduttrice mostrando il loro corpo e mandando un importante messaggio di accettazione del proprio aspetto.

Qualche giorno dopo anche Vanessa Incontrada ha risposto alle accuse di non prendersi cura del proprio corpo e lo ha fatto con eleganza e auto ironia, scrivendo sotto una foto scattata in palestra: “Ma come? L’incontrada si allena? Ma siamo pazzi?”. Nelle scorse ore ha voluto mandare un altro messaggio a questa gente superficiale e cattiva, sfruttando una splendida illustrazione di Alice De Marco e una frase di Neva.

Nel disegno si vede una donna che abbraccia la sua immagine riflessa come se fosse una persona che esce dal vetro riflettente e come didascalia leggiamo: “La persona nello specchio è la tua migliore amica: voglile sempre bene”. Bisogna ignorare gli idioti e i maligni, insomma, ma soprattutto bisogna volersi bene e accettare il proprio corpo.