WhatsApp, è possibile registrare le chiamate? Sì, c’è un trucco semplicissimo

0
679

A volte una chiamata WhatsApp può essere importante per ragioni lavorative ed è necessario registrarla: ecco come fare.

Se utilizzate WhatsApp per rimanere connessi con amici e parenti, probabilmente non vi siete mai chiesti se è possibile registrare una chiamata sull’app di messagistica istantanea. La diffusione dell’app però è tale che ormai viene utilizzata anche per organizzare il lavoro e per effettuare delle rapide riunioni. In questi casi potrebbe anche rivelarsi utile registrare la conversazione appena avuta, questo perché potrebbero trovarsi delle informazioni utili a svolgere la vostra mansione che non siete riusciti ad appuntare o che non ricordate.

WhatsAppQuesta necessità è ancora più pressante per chi di lavoro fa il giornalista. Capita di dover intervistare qualcuno e di dover utilizzare WhatsApp per farlo. La discussione con l’intervistato solitamente si dilunga, prende una forma più colloquiale e il quantitativo di informazioni che viene dato è talmente alto da essere complicato da appuntare su un taccuino come si vede nei film. Per ragioni di praticità, infatti, si prende la precauzione di registrare la conversazione, ovviamente dopo aver previamente informato l’intervistato.

Esistono delle app di registrazione sui pc che permettono di sostituire un registratore fisico, si può utilizzare anche un registratore fisico mettendo il vivavoce nello smartphone, ma non sarebbe molto più semplice registrare direttamente dal telefono? Ecco WhatsApp permette di registrare le chiamate vocali e risolve il problema dimezzando anche il traffico solitamente necessario per registrare il tutto.

WhatsApp, come registrare una chiamata su android e iPhone

Di fatto il sistema che dovrete utilizzare per registrare la chiamata WhatsApp su smartphone android è simile a quello descritto sopra. Il sistema Android permette il multitasking, quindi, una volta avviata la chiamata e messo il vivavoce vi basta avviare l’app di registrazione presente sul telefono. Qualora non ne abbiate una, potrete scaricarne una dal Play Store: le migliori sono Google Recorder o Cuba Call Recorder. La seconda è decisamente quella consigliata, visto che permette di interagire con un numero maggiore di app e di segnalare i momenti chiave della registrazione semplicemente scuotendo il telefono.

Su iPhone la procedura è decisamente più laboriosa poiché i dispositivi Apple non permettono di aprire app esterne durante la chiamata. L’unico modo per registrare dunque è quello di collegare l’iPhone ad un Mac e utilizzare Quicktime per avviare una nuova registrazione. Avviata la chiamata WhatsApp dovrete aggiungere il nuovo utente su Quicktime per fare partire la registrazione. Una volta conclusa la chiamata, terminate la registrazione e avrete i dati salvati in automatico sul Mac.