Al Bano, emerge il dramma segreto: il padre e la grave malattia

2
286

Il cantante della gioia di vivere e di amare, Al Bano Carrisi, ha affrontato il tunnel della depressione: se si è salvato – ammette oggi – lo deve solo a suo padre e alla musica.   

al bano

C’è un lato della vita di Al Bano che molti non conoscono. Il noto cantante ha deciso di parlarne in un’intervista concessa al magazine Vero a cavallo tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022: occasione propizia per fare il bilancio del suo lungo e brillante – ma a tratti tortuoso – percorso umano e professionale.

La confessione a cuore aperto di Al Bano

Le festività che si chiudono oggi, 6 gennaio, hanno segnato per Al Bano un momento allegro e gioioso, ma per certi versi anche triste e doloroso: mai come in queste circostanze, infatti, riaffiora il ricordo delle persone che non ci sono più e la loro mancanza si fa sentire più forte del solito. A partire da sua figlia Ylenia, scomparsa molti anni fa e mai più ritrovata.

Leggi anche –> Al Bano, la rivelazione dopo le ore drammatiche: “Non lo auguro a nessuno”

Dietro al volto sempre allegro e sorridente di Al Bano ci sono ferite e cicatrici che mai potranno riarginarsi. Nonostante le sofferenze e i dolori provati sulla propria pelle, però, il cantante di Cellino San Marco non si è mai arreso alla depressione ed è sempre riuscito a rialzare la testa: come ha fatto?

Leggi anche –> Jasmine Carrisi, volano parolacce sui social: Al Bano è sconvolto

Al Bano racconta a Vero che se non si è mai arreso alla depressione lo deve a suo padre Carmelo, che lo ha fortificato raccontandogli della sua vita difficile, segnata anche dalla Seconda guerra mondiale e dalla prigionia in Albania, a sua madre, altro straordinario esempio di forza e coraggio; e alla tanto amata musica, per lui un’inesauribile fonte di gioia. “Io sono un uomo d’armonia”, spiega Al Bano. “Come posso cantare l’armonia se non la vivo? Tutti dovrebbero capire quanto è importante restare in pace”.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here