Andrea Montovoli in carcere per droga: “Ho smesso di vergognarmi”

1
433

Dopo la pubblicazione del suo primo libro autobiografico, Andrea Montovoli si racconta in un’intervista, spiegando di aver smesso di vergognarsi.

Prima che partecipasse al Grande Fratello Vip lo scorso anno, Andrea Montovoli aveva raccontato il suo inizio carriera tantissime volte. Quando gli veniva chiesto come fosse diventato attore, raccontava una storia simile a molte altre (dunque verosimile) e per questo quasi anonima. L’attore diceva di essere andato ad un provino per fare compagnia ad un amico che aveva il sogno di recitare e che la produzione, invece di prendere l’amico, aveva scelto lui. L’ha raccontata talmente tante volte che alla fine iniziava a crederci persino lui.

Dentro la casa del GF Vip, però, Andrea ha avuto una specie di crisi esistenziale. In mente gli è tornata l’adolescenza difficile, la morte del padre, ed il periodo immediatamente successivo, quello in cui aveva preso una strada complicata e non esattamente legale. Una volta uscito dal reality, l’attore ha deciso di mettere per iscritto la sua storia in un libro intitolato ‘Io non sono grigio‘. Grigio è il nome dell’adolescente protagonista di questa storia e il colore che Andrea dava alle sue emozioni in quel periodo.

Leggi anche ->Avanti un altro, lite tra Paolo Bonolis e Luca Laurenti: “Devi stare zitto”

Andrea Montovoli ed il suo turbolento passato: “Ho smesso di vergognarmi”

Nel libro ha trovato il coraggio di rivelare la verità: da adolescente aveva cominciato a spacciare e per questo reato ha scontato una pena in carcere. Proprio dietro le sbarre ha conosciuto il mondo del Teatro e la recitazione, appassionandosi a quella professione che prima di quell’esperienza non aveva mai considerato come possibile. In un’intervista concessa a Vanity Fair dopo la pubblicazione del libro, l’attore ha ammesso: “Erano 10 anni che volevo raccontare questa storia” e ancora: “La scrittura è stata una terapia perché mi ha permesso di parlare più liberamente di argomenti duri come questo. È come se avesse ingoiato chili e chili di emozioni che ora sta rispuntando. Rappresenta me e la forza di riuscire a tirarmi fuori da una situazione complicata”.

Leggi anche ->Maria Grazia Cucinotta svela il suo segreto: rimangono tutti senza parole

Nella stessa intervista Montovoli ha spiegato perché ha deciso di parlare della sua esperienza in carcere solo dopo aver partecipato al Grande Fratello Vip: “All’inizio lo percepivo come una vergogna. L’esperienza al GF è riuscita a liberarmi di questo peso, e ora di quella cavolata ne vado fiero: le cazzate nella vita vanno fatte perché ti fanno diventare una persona migliore, è importante vedere sempre il bicchiere mezzo pieno e cercare di inseguire il tuo sogno”.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here