Aurora Ramazzotti furiosa: la “cultura dello stupro” inaccettabile

8
530

Dopo le affermazioni di Barbara Palombelli a Forum sul femminicidio in moltissimi hanno avuto da ridire, tra cui Aurora Ramazzotti

Ramazzotti

Qualche giorno fa Barbara Palombelli, giornalista e conduttrice televisiva di Forum, durante una puntata parlando di femminicidio ha fatto un’affermazione davvero sconvolgente. “A volte però è lecito anche domandarsi: questi uomini erano completamente fuori di testa, erano completamente obnubilati, oppure c’è stato un comportamento esasperante, aggressivo anche dall’altra parte?” Frasi di questo genere arrivano a giustificare la violenza sulle donne e il femminicidio e, in quanto tali, alimentano la cultura dello stupro. Sono moltissime le persone che, sconvolte da queste affermazioni della Palombelli, si sono scagliate contro la giornalista. Tra queste c’è anche Aurora Ramazzotti, la quale ha rivolto delle accuse importanti contro la conduttrice di Forum.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Non è la Rai, Ilaria Galassi choc: “Non l’ho mai data a Boncompagni”

Le dure parole di Aurora Ramazzotti contro Barbara Palombelli e una cultura mediatica ancora troppo retrograda

La figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker è da sempre molto attenta e vicina alle questioni che riguardano il femminismo ed è rimasta particolarmente sconvolta da quanto detto da Barbara Palombelli. Sulle sue storie di Instagram, infatti, Aurora Ramazzotti ha condiviso un post di Carlotta Vagnoli, la quale si è dichiarata assolutamente contro quanto affermato dalla conduttrice di Forum. Il titolo si esplica da sé: “Barbara Palombelli e i discorsi di m***a, capitolo secondo“.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Charlene di Monaco, la verità sulla malattia: perché non torna a casa

Aurora Ramazzotti si è detta concorde con quanto detto dalla Vagnoli, per poi esprimere un pensiero assolutamente condivisibile. “Mi fa paura pensare che la narrativa dello strumento di comunicazione più potente del nostro paese sia ancora così retrograda. Come si fa anche solo ad alludere al fatto che possa essere colpa della vittima? Quando parliamo di cultura dello stupro è esattamente questo che intendiamo. Talmente intrinseca alla nostra società da avere un suo spazio anche in televisione. Non normalizziamola“. Dopo il turbinio di accuse in cui si è trovata, la Palombelli è stata invitata a spiegarsi durante l’ultima puntata di Quarto Grado. La giornalista, come c’era da aspettarsi, ha ritrattato completamente: “Io sono sempre stata in prima linea […] contro la violenza sulle donne. […] Chiedo scusa se qualcuno, sentendo solo quella frase, ha capito che io sono passata dall’altra parte, cioè a giustificare femminicidi. […] Non esiste giustificazione per il femminicidio“.

8 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here