Barbara D’Urso, l’appello disperato a tutto il suo pubblico: “Aiutatemi”

0
10973

Barbara D’Urso ha deciso di fare da testimonial a una nobile causa: ecco il messaggio diffuso dal profilo Instagram della conduttrice. 

Se l’emergenza sanitaria legata alla pandemia di Covid-19 mostra i primi timidi segnali di attenuazione, le difficoltà economiche delle tante, troppe persone penalizzate (anche) dallo scenario di crisi legato al virus si fanno sentire in modo sempre più acuto. E il peggio, su questo versante, sicuramente deve ancora arrivare. Barbara D’Urso ha deciso di accendere i riflettori su questo problema.
barbara d'urso

La lodevole iniziativa di Barbara D’Urso

“Anche stamattina, come tutte le mattine, migliaia di persone con estrema

dignità erano in fila al #Panequotidiano… – scrive Barbara D’Urso nell’ultimo post pubblicato sul suo seguitissimo profilo Instagram -. Se oggi ho fatto questo video è perché c’è bisogno anche di voi… Sapete che non amo mostrare tutto quello che faccio a telecamere spente, ma ora serve anche il vostro aiuto. Ascoltate quello che dico nel video e, se vi va, aiutatemi ad aiutare 👉www.panequotidiano.eu👈”.

Leggi anche –> Barbara D’Urso, il nuovo “amore”: l’annuncio sorprende i fan

Nel filmato la famosa conduttrice Mediaset tesse le lodi dei volontari che si prodigano ogni giorno per fornire aiuti alimentari a un crescente numero di persone bisognose. E rivolge un accorato appello a tutto le aziende che possono contribuire alla raccolta di cibo da distribuire agli indigenti, affinché si facciano avanti con un gesto concreto di solidarietà.

Leggi anche –> Barbara D’Urso, piovono critiche sui social: cosa ha fatto

Pane Quotidiano è un’associazione laica, apartitica e senza scopo di lucro fondata a Milano nel 1898 con l’obiettivo di assicurare cibo ogni giorno gratuitamente alle fasce più povere della popolazione e a chiunque versi in stato di bisogno e vulnerabilità, senza distinzioni di sorta. L’idea, semplice ma al tempo stesso rivoluzionaria, che ha animato l’associazione sin dalla sua nascita è che il pane non debba mai mancare a nessuno e pertanto la sua distribuzione gratuita non sia un atto di carità, ma il gesto che concretizza tale idea.

Col tempo i volontari di Pane Quotidiano hanno provveduto a integrare all’interno della distribuzione anche altri alimenti, come latte, yogurt, formaggi, salumi, pasta, riso, frutta, verdura e dolciumi. Barbara D’Urso, in veste di testimonial, ha fatto il suo: ora tocca a chiunque sia in grado di contribuire a questa nobile causa.

Denise Pipitone