Belen Rodriguez, lo scatto bollente: si vede tutto, ma il dettaglio non sfugge

0
6184

Lo showgirl argentina Belen Rodriguez festeggia la fine della crisi con Antonino Spinalbese con uno scatto a dir poco bollente su Instagram.  

belen

Belen Rodriguez non è nuova a foto audaci e provocanti pubblicate sul suo account Instagram. Con lo scatto di oggi però la showgirl argentina si è davvero superata. Nel suo penultimo scatto sui social la mamma di Luna Marì si è fatta immortalare nuda (o quasi) mentre se ne sta sdraiata in acqua con la pancia in giù e uno scultoreo lato b che si intravede appena nascosto dal viso. Ma tutti il suo favoloso corpo è in bella mostra, più sexy e affascinante che mai.

Lo scatto bollentissimo di Belen

“Non si vede ma c’è”, scrive nella caption la 37enne. A cosa si riferisce? Da un lato con questa frase Belen potrebbe essersi voluta giustificare con i propri follower (onde evitare di ricevere i soliti commenti che si leggono sotto ai suoi post più provocanti, del tipo: “Una madre non dovrebbe mai fare queste cose!”). Oppure potrebbe essersi messa al riparo dall’ennesimo scandalo. Molto probabilmente, però, si tratta di un’anticipazione della nuova collezione della sua linea di lingerie.

Leggi anche –> Antonino Spinalbese ricoverato in ospedale: Belen non c’è, la sua reazione

Leggi anche –> Belen Rodriguez, l’indizio su Antonino non lascia dubbi: che tristezza

Una cosa è certa: lo scatto ad altissimo tasso erotico ha mandato in visibilio i fan, facendo il pieno di cuoricini e commenti. Tra gli altri, l’attrice Laura Chiatti ha scritto: “Oh mio dioooooo”. Mentre Sabrina Ferilli ha postato l’immagine di una coppa. Non mancano poi i commenti ironici: “Per sicurezza, ho zoomato”, ha commentato un utente. “Se vede, se vede, parono i monti di Haidi”, ha chiosato un altro. E ancora: “Una dea”, “devastante”, “bonita”, “finalmente una foto come si deve”. Ma c’è anche qualche criticone fuori dal coro: “Sembra Nina Moric, cioè sono tutte uguali queste donne di plastica”, “sembra la Buccino”. E fermiamoci qui.