Benedetta Rossi, il commosso ricordo dell’amico scomparso fa piangere tutti

4
647

La food blogger Benedetta Rossi fa commuovere tutti i suoi fan pubblicando foto e video di un amico scomparso.

Benedetta RossiNon tutti forse comprenderanno la nostalgia e il piccolo dolore che Benedetta Rossi ha provato in questi giorni ricordando l’amico a 4 zampe che è scomparso da qualche anno. Lei e Marco sono molto amanti degli animali e sono abituati ad avere un cane in casa sin da quando stanno insieme. Oggi in tutti o quasi i loro post fa la sua comparsa il giovane Cloud, cane che da un anno e mezzo fa loro compagnia in casa, ma partecipa anche alle loro vacanze.

Proprio durante le vacanze invernali, le uniche vere e proprie del 2021, Benedetta e Marco hanno ricordato i momenti passati insieme a Nuvola, il cane che ha preceduto Cloud in casa e che gli ha tenuto compagnia per ben 17 anni. Nel rivedere le immagini e i video del compagno a 4 zampe era impossibile non provare nostalgia ed un pizzico di mancanza, ma ciò che ha sorpreso maggiormente Benedetta Rossi è stata l’emozione provata nel vedere dei ricordi di pura normalità.

Leggi anche ->Arisa, la confessione intima della cantante: “Prima di dormire…”

Benedetta Rossi, il ricordo commosso dell’amico a quattro zampe

Il post ci mostra all’inizio una foto in primo piano di Nuvola, quindi una serie di video in cui si vedono sia Benedetta che Marco che lo coccolano e ci giocano. Immagini di quotidianità, di affetto di padroni verso il loro cane che considerano un amico. Chiunque abbia avuto un cane in casa, specialmente chi questo cane lo ha cresciuto sin dai primi mesi, sa cosa vuol dire passare 17 anni con lui e quanto ci si possa attaccare.

Leggi anche ->Amici, Alessandra Celentano spiazza tutti: occhio alle “estremità del corpo”

Il post di Benedetta si apre con una considerazione: “In questi giorni di vacanza ci siamo fermati e abbiamo avuto più tempo per pensare. È arrivata anche un po’ di nostalgia ricordando il nostro Nuvola che ci ha fatto compagnia per 17 bellissimi anni”. Quindi si rivolge al proprio pubblico e gli chiede: “Avete mai fatto caso che i momenti di normale quotidianità, rivisti dopo un po’ di tempo sono estremamente emozionanti e sembrano straordinari?”.

 

4 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here