Denise Pipitone, svolta clamorosa: indagati Anna Corona e Beppe Della Chiave

0
4987

Denise Pipitone. Arriva una svolta nel caso più seguito d’Italia. Anna Corona e Beppe Della Chiave sarebbe indagati. 

Denise Pipitone

Il caso Denise Pipitone continua a lasciare l’Italia con il fiato sospeso. Questa volta sembrano esserci nuovi sviluppo. L’ultim’ora è arrivata proprio nel corso della puntata di “Quarto Grado“.

Una notizia che ha lasciato tutti a bocca aperta e che forse potrebbe far luce sulla misteriosa sparizione di Denise Pipitone. Anna Corona e Giuseppe Della Chiave sarebbe indagati. Ecco i dettagli.

Denise Pipitone: ecco i dettagli dell’ultim’ora

Anna Corona è l’ex moglie di Piero Pulizzi, cioè il padre biologico di Denise. Giuseppe Della Chiave è invece il nipote di Battista Della Chiave, il presunto testimone oculare. Come mai sono indagati?

Leggi anche -> Denise Pipitone, l’auto bruciata usata per il rapimento: svolta nelle indagini

I due sarebbero entrati nel nuovo fascicolo d’indagine proprio per evidenziare eventuali depistaggi o fughe di notizie che si sarebbero messe di mezzo al ritrovamento di Denise. Sotto inchiesta ci saranno anche delle intercettazioni ambientali.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

In base alle indiscrezioni, la procura starebbe puntando su due gruppi che saranno sottoposti a riconoscimento delle voci. Alcune di queste riguarderebbero conversazioni avvenute nel commissariato di Mazzara mentre altre deriverebbero da una “cimice” installata sul motorino di Jessica Pulizzi.

Nonostante gli sviluppi c’è sempre da tenere presente che non è detto che possano uscire elementi utili all’indagine. Per quanto riguarda il depistaggio si è parlato anche delle celle telefoniche che erano state agganciante nei pressi del magazzino dove si pensava fosse tenuta Denise.

Leggi anche -> Alberto Matano infuriato, è arrivata la diffida: non può parlare di Denise Pipitone

C’è da dire che le indagini stanno facendo emergere nuovi risvolti. Le forze dell’odine ora possono contare anche su nuove tecnologie che potranno facilitare le ricostruzioni del caso. Al momento rimane aperta anche la lista degli indagati, infatti potrebbero essercene di nuovi. Sicuramente nelle prossime ore o giorni ci saranno altre notizie.

Denise Pipitone