Denise Pipitone, spunta sms choc: “Se non hai fatto niente di male…”

3
914

L’amica di Anna Corona ha cominciato ad avere dubbi su di lei dopo aver appreso della scomparsa di Denise Pipitone, il messaggio cancellato.

Questa mattina a Storie Italiane si è tornati a parlare della scomparsa di Denise Pipitone e degli sviluppi delle indagini in merito al possibile coinvolgimento di Anna Corona. La donna all’epoca dei fatti è stata esclusa dai sospettati poiché una collega ha confermato che si trovava a lavoro nell’orario in cui la bambina è scomparsa. Recentemente la stessa donna ha dichiarato di aver messo lei l’orario d’uscita sul foglio firme per fare una cortesia ad Anna.

L’alibi dunque adesso non è più così certo, anche perché non è chiaro quale sia stato l’orario in cui la donna ha lasciato l’albergo in cui stava prestando servizio. Per cercare di capire quali spostamenti ha fatto Anna Corona il giorno della scomparsa di Denise Pipitone, le forze dell’ordine hanno controllato le celle telefoniche alle quali si è agganciato il suo cellulare. Nella trasmissione condotta da Eleonora Daniele sono stati mostrati gli spostamenti effettuati quel giorno dalla donna ed un messaggio cancellato che le aveva inviato un’amica.

Leggi anche ->Denise Pipitone, rivelazione: “Ho visto Anna Corona il giorno del rapimento”

Denise Pipitone: il messaggio cancellato dall’amica

Ciò che appare sospetto è il fatto che nel corso della giornata il telefono cellulare di Anna Corona sia stato spento e riacceso più volte. Il 2 settembre del 2004 la donna si trovava a Carini alle 6 del mattino con il telefono spento e mezz’ora più tardi è arrivata a Mazara del Vallo ed ha riacceso l’apparecchio. A metà mattinata, nuovamente con il telefono spento, si è recata a Trapani e alle 12.51 ha fatto ritorno in paese ed ha nuovamente riacceso il cellulare. Alle 19, ancora una volta con il telefono spento, si è recata a Partinico tornando un’ora dopo a Mazara del Vallo.

Leggi anche ->Denise Pipitone, nuova lettera anonima accusa Claudio Corona

Tra l’1 ed il 2 di settembre Anna si è scambiata 1233 chiamate con un’amica, molte delle quali erano semplicemente degli squilli. Anche quando Anna rispondeva al telefono, le comunicazioni erano brevissime e pare che si siano interrotte quando si è scoperto che erano intercettate. Anche l’amica di Anna Corona nutriva dubbi sul suo coinvolgimento nella scomparsa della bimba.  A dimostrarlo c’è un messaggio che sebbene inviato non sarebbe giunto al destinatario in cui si legge: “Buonanotte se non hai fatto niente di male“.

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here