Don Matteo, non solo Raoul Bova: sul set un attore d’eccezione

3
271

Non solo l’arrivo di Raoul Bova al posto di Terence Hill, ma anche quello di un attore d’eccezione: ecco chi vedremo nella nuova stagione di Don Matteo.

Sappiamo ormai da mesi che la tredicesima stagione di Don Matteo sarà anche quella in cui il protagonista Terence Hill lascia il set dopo 22 anni e 13 stagioni appunto. Al suo posto entrerà a Spoleto Don Massimo, un uomo che ha un vissuto complicato e che proprio per questo ha deciso di prendere i voti da adulto. Ad interpretarlo, sappiamo anche questo da tempo, sarà Raoul Bova.

Il cambio per i fan storici della serie sarà straniante, non solo perché se ne va Don Matteo, ma anche perché il nuovo arrivato sarà un personaggio diametralmente opposto. Don Massimo è un uomo complesso, con una fede vacillante ed una struttura psicologica più stratificata. Se Don Matteo era quasi tratteggiato come un supereroe senza macchia, Don Massimo è un eroe ed un personaggio moderno, che si associa con quelli che compaiono nei film e nelle serie moderne.

Leggi anche ->Una vita, la scoperta di Anabel: ecco che fine ha fatto Maite

Don Matteo, sorpresa sul set: ecco chi vedremo a Spoleto

Appare chiaro, dunque, che con l’addio del personaggio iconico gli autori e la produzione vogliano dare un taglio diverso anche alla serie. La presenza di un personaggio più complesso psicologicamente e di una trama che approfondisce l’interiorità del protagonista cambia di molto la struttura narrativa ed il feeling dell’intera produzione.

Ciò nonostante il cambiamento non vuole essere stravolgimento. I fan di lunga data troveranno nel cast tutti i personaggi che hanno imparato ad amare, da Nino Frassica a Nathalie Guetta. Inoltre la leggerezza tipica di Don Matteo verrà mantenuta grazie all’innesto di un nuovo personaggio il Vescovo di Spoleto. Ad interpretarlo sarà niente di meno che Giancarlo Magalli.

Leggi anche ->Charlene di Monaco tradita da Alberto? Spunta ora tutta la verità

A volerlo nel cast è stato lo sceneggiatore Mario Ruggeri, il quale a ‘Dipiùtv’ ha spiegato come la sua presenza darà un tocco di bonarietà e ironia alle scene, sia visivamente che negli scambi di battute. Inoltre c’è da ricordare che nel lontano 1998 Giancarlo Magalli era stato scelto prima di Terence Hill per il ruolo di Don Matteo, dunque in un certo senso è anche naturale trovarlo finalmente nella serie.

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here