Elisabetta Gregoraci, il clamoroso ritorno: l’annuncio appena arrivato

3
1178

Elisabetta Gregoraci ha deciso di passare un 25 dicembre diverso dal solito quest’anno insieme alla sua famiglia: niente bianco Natale

Per queste feste Elisabetta Gregoraci, Flavio Briatore e il non più tanto piccolo Nathan Falco hanno deciso di passare un Natale un po’ diverso dal solito. Anziché cercare un bianco 25 dicembre, magari in montagna, la showgirl e l’imprenditore hanno deciso di trascorrere le festività in Kenya. Location scelta: il resort di lusso di Briatore dove la Gregoraci è arrivata giusto in tempo per la vigilia, mentre suo figlio e l’ex marito erano già lì ad aspettarla. Dopo i giorni di vacanza in 3, la conduttrice televisiva ed ex modella calabrese ha voluto condividere con i suoi fan qualche foto dal Kenya e lasciare spazio ad una piccola riflessione sul suo viaggio e sul periodo di pandemia che il mondo intero sta vivendo.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Ilary Blasi, lo scatto è enigmatico: il mistero che nessuno riesce a svelare

Il ricordo di Elisabetta Gregoraci

La showgirl ex moglie di Flavio Briatore ha condiviso sul proprio profilo Instagram una serie di foto che la ritraggono insieme a diversi bambini kenioti. Vediamo ragazzini sorridenti, sporchi di sabbia dopo aver giocato e, in mezzo a loro, una Elisabetta Gregoraci altrettanto raggiante. Questa, come lei stessa ha affermato, non era la prima volta che andava in Kenya, paese cui è da sempre molto legata. Tuttavia era passato già parecchio tempo dall’ultima volta cui era stata lì ma, nonostante ciò, il legame creato con quelle persone e quei posti non si è mai dissipato.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Cristina D’Avena, il regalo di Natale più bello fa impazzire i fan

La showgirl ha poi scritto: “Non parlo spesso del legame che ho con questo posto e il suo popolo, pero mi sento molto vicina a loro e non gli ho mai fatto mancare il mio aiuto. Le persone che si occupano degli orfanotrofi e delle scuole qui vicino a Malindi sono degli esseri speciali così come i bimbi che vengono accuditi. Per non parlare delle bambine, che sono quelle più emarginate e discriminate soprattutto a livello scolastico, a cui ho da sempre dato un aiuto per la loro istruzione e sono costantemente nei miei pensieri. Purtroppo a causa del Covid non posso andare a visitare le strutture, perché sarebbe pericoloso per loro e per me, ma so che stanno bene percepiscono il mio amore ed e la cosa più bella“.

elisabetta gregoraci

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here