Enrico Brignano piange il grande amico: “Non mi sembra vero…”

0
240

Un anno fa Enrico Brignano – e con lui l’Italia intera – perdeva uno dei giganti del mondo dello spettacolo. Lo showman approfitta della ricorrenza per una toccante dedica. 

brignano proietti

A certe perdite non ci si rassegna mai. Vale senz’altro per Enrico Brignano e Gigi Proietti, venuto a mancare esattamente un anno fa. “È già passato un anno… e non ci sembra vero che tu non ci sia più – scrive il famoso comico e attore nell’ultimo post sul suo seguitissimo profilo Instagram -. Ci manchi tanto Giggi ❤️‍🩹”. Il commosso tributo di Brignano ha dato la stura a tantissimi commenti di fan e follower che hanno voluto accodarsi al ricordo del grande e indimenticabile Gigi.

Il commosso ricordo di Enrico Brignano

Enrico Brignano aveva parlato di Gigi Proietti anche in una recente intervista rilasciata a Mara Venier nel salotto di Domenica In: “Ho fatto il laboratorio di Proietti, dopo il diploma e il servizio militare – aveva raccontato -. Devo molto a Proietti, per me è come un secondo padre. Non ci siamo frequentati tanto nell’ultimo anno, ma il mio incontro con lui nel 1988 fu un grande momento della mia vita”.

Leggi anche –> Enrico Brignano, nessun matrimonio: l’attore rifiuta Flora Canto

Leggi anche –> Gigi Proietti, scandalo inaccettabile: la figlia Carlotta su tutte le furie

In quell’occasione era poi stata riproposta una toccante lettera scritta da Brignano: “C’è una cosa che mi serve per non piangere. Quando morì mio padre, Gigi mi volle salutare e mi disse: per alleviare il dolore devi ringraziarlo. L’unico modo è pensare che abbia fatto il suo passaggio nella terra, mi disse. E così faccio adesso: ringrazio Dio per aver conosciuto Gigi Proietti”.

A questo proposito, Brignano si è soffermato sul periodo trascorso in accademia insieme a quello che lui – come tanti altri – considera un ‘maestro’. “È stato un grande e lo sarà sempre, è stato un secondo padre anche se negli ultimi anni non ci siamo frequentati tanto. Quell’incontro, avvenuto nel 1988, è stato fatale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here