Federica Sciarelli, l’annuncio a Chi l’ha visto: il cambiamento inaspettato

0
5252

“Non capitava da tempo di avere tanti telespettatori pronti ad aiutarci”: a dichiararlo è la conduttrice di Chi l’ha visto?, Federica Sciarelli. 

Chi l’ha visto? è uno dei programmi in assoluto più seguiti della Rai, ormai giunto alla 33esima edizione grazie anche al successo della conduzione di Federica Sciarelli e al suo essere costantemente “sul pezzo”, a partire dalle novità emerse dopo la scomparsa di Denise Pipitone. Tutto ciò mentre la trasmissione fa i conti con importanti cambiamenti.

Il bilancio di Federica Sciarelli

“E’ stato un anno molto importante per noi – ha spiegato Federica Sciarelli, intervistata da RadiocorriereTv -. La vicenda di Denise Pipitone ci ha messo in grande sintonia con il pubblico. La storia della ragazza russa ha fatto sì che scattasse una carezza collettiva nei confronti di Piera Maggio. Non ci capitava da tempo-  di avere tanti telespettatori pronti a darci suggerimenti, ad aiutarci”.

Leggi anche –> Federica Sciarelli furiosa con Alberto Matano: scoppia il caos in Rai

Gli ascolti anche quest’anno hanno premiato Chi l’ha visto?: il Commissario Montalbano, le partite e le varie fiction non hanno influenzato l’audience dello storico programma di Rai3. Come ripete Sciarelli, il più grande alleato di Chi l’ha visto è il pubblico. Grazie alle segnalazioni dei telespettatori vengono ritrovate tante persone scomparse, spesso anche durante la diretta del mercoledì sera.

Leggi anche –> Denise Pipitone, lettera anonima a “Chi l’ha visto”: “Sono 17 anni che so”

Chi l’ha visto? è seguito anche dai giovani. “Il nostro pubblico sta cambiando – ha chiosato Sciarelli – . Ho sempre cercato, io che non sono social, di interessare anche un pubblico più giovane e grazie a questo l’asse si è spostato. Coinvolgiamo tutta la famiglia. Chi l’ha visto? è un programma che ti rende partecipe”.: “E’ una trasmissione di servizio pubblico ed è un fiore all’occhiello per la Rai. Ci teniamo noi, ma ci tiene anche l’azienda” ha concluso.