Flora Canto, la rivelazione sul figlio in arrivo: “Ero molto spaventata”

0
1746

Flora Canto è pronta ad accogliere nella sua vita il piccolo Nicolò, secondogenito della conduttrice e di Enrico Brignano.

Quello attuale è un momento di grande serenità e felicità per Flora Canto. L’attrice e conduttrice sta infatti riscuotendo un grande successo con il programma ‘Fatto da mamma‘ e a breve diventerà mamma per la seconda volta. Intervistata dal settimanale ‘Dipiù’, Flora spiega di essere molto contenta per il successo della trasmissione, non solo perché ne è la conduttrice, ma perché il progetto è partito da una sua idea. Il successo dunque è più di un ottimo risultato è un attestato di stima su qualcosa in cui ha creduto ed ha speso tutta sé stessa.

Come detto il momento lieto è dovuto anche all’imminente nascita. A luglio Flora partorirà per la seconda volta e non vede l’ora di accogliere tra le sue braccia il secondo figlio: “Se all’inizio, l’idea di ricominciare tutto da capo con un neonato mi spaventava, oggi non potrei essere più felice. E non vedo l’ora di iniziare la nostra nuova vita in quattro, insieme con il loro papà, Enrico Brignano, il grande amore della mia vita”.

Leggi anche ->Raoul Bova sorprende tutti: “Riprendo contatto con il mondo”

Flora Canto al settimo cielo per l’arrivo del secondo figlio: “L’ho fatto per Martina”

La conduttrice ha spiegato che il suo programma andrà in onda fino al 17 luglio e che dunque la potremo vedere in tv fino a poco prima del parto. Un parto che avverrà in modo programmato con un cesareo, una decisione presa in considerazione del primo parto: “Visto che Martina è nata così ed è andato tutto bene, abbiamo deciso di fare nascere così anche Nicolò: sì, il bambino si chiamerà così. E’ un nome che ha scelto Martina ed è giusto che sia così: perché questo bambino è, prima di tutto, un regalo per lei”.

Leggi anche ->Carlo Conti, l’ultimo messaggio sui social rivela la sua passione più grande

Flora spiega successivamente che la molla principale che l’ha spinta a volere un secondo figlio è stato proprio il desiderio di dare alla figlia un compagno di giochi, un fratello con cui poter giocare: “Se ho deciso di diventare di nuovo mamma è stato soprattutto per lei, per Martina. Per carità: non è che non desiderassi un secondo figlio, però mi mancava un po’ il coraggio”. Insomma aveva un po’ di timore all’idea di dover ricominciare tutto da capo a dover insegnare al secondo figlio tutto, ma: “La sua voglia di avere un compagno di giochi, alla fine, è stata più forte di tutto. E, naturalmente, anche Enrico ci ha messo del suo”.