L’Eredità, Flavio Insinna senza parole: concorrente e telespettatori in rivolta

0
3823

C’è grande subbuglio per quanto accaduto alla “Ghigliottina”, il gioco finale de L’Eredità. Ecco il retroscena.  

eredità

C’è chi ha parlato di “truffa” dopo la puntata di Santo Stefano de L’Eredità. La concorrente in gara, Laura, e molti telespettatori, se non tutti, sono rimasti di sasso quando è stata svelata la parolina capace di cambiare in un sol colpo la vita di una persona.

La risposta “impossibile” a L’Eredità 

L’Eredità, il quiz preserale di Flavio Insinna in onda su Rai 1, non si ferma mai, grazie anche al fatto che e che le puntate sono registrate. Proprio sotto le feste, però, il gioco tanto amato dalle famiglie ha suscitato grandi polemiche. E’ accaduto alla “Ghigliottina”, la prova finale in cui, dopo una serie di “tagli”, il concorrente rimasto in gioco tenta di aggiudicarsi il montepremi.

Leggi anche –> Flavio Insinna, il triste annuncio a L’Eredità: “Mi costa dirlo…”

A Santo Stefano c’era Laura a cimentarsi nella temuta sfida. La brillante concorrente ha  schivato più volte la tagliola e si è messa in gioco per la cospicua somma di 52.500 euro: niente male come regalo natalizio. E sulla base delle parole-indizio – pane, mettere, pancia, vino e frittata – la Nostra ha scelto come riposta “aria”. In effetti, poteva starci con tutte le parole-indizio (a parte “mettere”). E invece niente…

Leggi anche –> L’Eredità, Flavio Insinna senza parole: la svolta di Ginevra Pisani

Il conduttore ha quindi reso nota la soluzione: “ciambella”. Apriti cielo. Il popolo del web che segue L’Eredità su Twitter e altri social è rimasto di sasso, salvo poi scagliare critiche su critiche verso con gli autori di Rai 1. Quella soluzione in effetti sembrava troppo tirata per i capelli, a detta di alcuni addirittura impossibile. E così il montepremi sfugge ancora, dopo che nel giorno di Natale concorrente della Ghigliottina si è portato a casa tutto gruzzolo in ballo, pari a ben 70mila euro. Forse, chissà, per la Befana si fa il bis…