Marta Pellizzi, la drammatica rivelazione: “Il tumore è cresciuto”

0
812

Contattata dai fan sulle voci riguardanti il ritorno del tumore, Marta Pellizzi ha confessato loro che in effetti la massa si è ingrandita.

Marta Pellizzi ha trovato il coraggio di raccontare una storia di vita difficile, di diventare testimonial di una campagna di sensibilizzazione rigurardo tematiche delicate come la cecità ed il tumore. Colpita sin da giovanissima da un Meningioma, un tumore al cervello considerato benigno perché non ha una diffusione radicale nel corpo che porta al decesso, Marta è rimasta cieca proprio a causa dei questa condizione.

A causa della sua nuova condizione si è dovuta scontrare con il pregiudizio della società e contro un sistema lavorativo e assistenziale nel quale chi si trova nelle sue condizioni è svantaggiato. Di questo Marta Pellizzi ha parlato sulle sue pagine social, ingaggiando una lotta legale e mediatica affinché le venga riconosciuto il dovuto dall’Inps: a quanto pare, nonostante la cecità, non le è stata riconosciuta l’invalidità. Nel frattempo la giovane non si abbatte per il destino avverso ma continua a lottare e lavorare, cercando di fare emergere il proprio talento e le proprie capacità.

Leggi anche ->Doc – Nelle tue mani 2, l’attore Alberto Malanchino si fa sfuggire un dettaglio: “Tornerà…”

Marta Pellizzi, la drammatica rivelazione: “Il tumore è cresciuto”

Le sue pagine social, specie quella Twitter, sono seguitissime, e proprio in queste parla con i follower delle sfide che deve affrontare quotidianamente, dell’evoluzione del suo quadro clinico e al contempo spiega a chi la segue che il Meningioma non è un problema secondario sebbene non sia considerato un tumore maligno. In un recente tweet si legge: “Il meningioma è un tumore cerebrale benigno ma non buono. Cresce a dismisura, improvvisamente e comprime il cervello. A me ha tolto la vista per sempre e lasciato danni neurologici irreversibili. 4 volte è tornato. Benigno mica tanto allora”.

Una spiegazione che ha fornito ai fan dopo che aveva confermato, proprio su Twitter, che il tumore era tornato a crescere: “Lo so, il tumore è cresciuto. Non ve l’ho detto. Solo pochi millimetri sì. Ma quei pochi millimetri nella testa possono fare ogni tipo di danno. Sento il cuore stretto in una corda di ansie profonde. Personali. Incomprensibili. È tutto assurdo. Abbracciatemi”.

Leggi anche ->Ivana Spagna, la drammatica confessione: “Ho pensato al suicidio”

Uno sfogo, più che una rivelazione, quello di Marta, la quale comprensibilmente si sente all’interno di un incubo senza fine. Impossibile non farsi cogliere dallo sconforto nel momento in cui si scopre che i tuoi problemi di salute non si sono risolti e bisognerà nuovamente intervenire per evitare che vi siano danni ulteriori. I suoi follower comprendono questo disagio e continuano a manifestarle il loro supporto e la loro vicinanza, anche attraverso donazioni.