Mondo del calcio in lutto: morta la leggenda del Real Madrid

0
1068

Si è spento nelle scorse ore Francisco Gento, fenomenale attaccante che ha fatto parte degli anni d’oro del grande Real.

Questa mattina il Real Madrid ha annunciato con grande dispiacere la scomparsa di una delle sue leggende: Francisco Paco Gento. L’ex calciatore spagnolo aveva 88 anni e non è stato reso noto il motivo del decesso. Ecco cosa si legge nel comunicato del club spagnolo:

Francisco Gento“E’ morto Francisco Gento, presidente onorario del Real Madrid e una delle più grandi leggende del nostro club e del calcio mondiale. La figura di Paco rappresenta fedelmente tutti i nostri valori, è stata e continuerà a essere un punto di riferimento per il Real Madrid e per il mondo dello sport. I tifosi del Real Madrid e tutti gli appassionati di calcio lo ricorderanno sempre come una delle loro grandi leggende”.

Impossibile non essere d’accordo con quanto scritto dal club spagnolo, Gento non rappresenta solo una bandiera della squadra di Madrid, ma è stato uno dei più importanti calciatori della storia in Spagna e in tutta Europa. Nella sua lunghissima carriera, ha giocato 18 stagioni, ha vinto praticamente tutto ed è anche l’unico calciatore nella storia ad aver sollevato 6 coppe dei campioni.

Leggi anche ->Lutto colpisce la musica italiana: il ricordo struggente del cantante

Morto Francisco Gento, chi è stato l’attaccante spagnolo

La sua leggenda è nata negli anni ’50, subito dopo la fine della Seconda guerra mondiale. Nell’Europa in ricostruzione si era tornati a giocare a calcio e nasceva proprio in quel periodo la prima competizione continentale per club. In quei primi anni di scontri internazionali, il Real Madrid ha scritto una pagina di storia indelebile, riuscendo a portare a casa 5 coppe dei campioni di seguito, impresa mai eguagliata fino ad ora.

Di quella squadra si ricorda sempre il tridente formato da Alfredo Di Stefano, Puskas e Gento, appunto. Francisco Gento era entrato a far parte del calcio professionistico nel 1953 e dopo un anno era già diventato campione di Spagna, nel 1955 è arrivata la prima Coppa dei Campioni, un trofero rimasto nelle mani del club fino al 1960.

Leggi anche ->Lutto nel mondo del calcio, l’ex Milan Visin è morto a soli 20 anni

Conclusa l’epoca del tridente delle meraviglie, Gento ha continuato a rappresentare il Real Madrid e ne è diventato capitano. Proprio da capitano ha portato il suo club a vincere la sesta Coppa dei Campioni nel 1965. La leggenda del Real detiene anche il record di finali giocate, 8, condiviso con il nostro Paolo Maldini. In carriera ha vinto 12 campionati, due Coppe di Spagna e una Coppa Intercontinentale.