Paolo Bonolis, crisi familiare profonda: la confessione della moglie Sonia

1
702

La moglie di Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli, ha raccontato su Rai 2 di aver avuto una crisi profonda come madre e come moglie dopo la nascita della figlia malata. 

E’ una confessione sincera ma durissima quella che Sonia Bruganelli ha affidato a Belve, il programma di Rai Due condotto da Francesca Fagnani. La moglie di Paolo Bonolis ha messo a nudo il suo dolore e le ferite che le hanno lasciato le difficoltà della vita, a partire dalla nascita della figlia Silvia, affetta da una gravissima cardiopatia.

La confessione a cuore aperto di Sonia Bruganelli su maternità e Paolo Bonolis

Per Sonia Bruganelli l’esperienza della maternità non è stata felice e spensierata come tutte le donne si aspetterebbero. E il trauma che ha vissuto insieme a suo marito la ha inevitabilmente indurito il cuore. “Avevo 27 anni – ha raccontato -, è stata una delusione fortissima. Poi, per una persona purtroppo o per fortuna abituata a cercare di avere sempre il meglio, un figlio con una malattia è quanto di più difficile da gestire, anche egoisticamente non sono stata in grado di farlo. Ho dovuto abdicare per parecchio al mio ruolo di mamma con mia figlia Silvia”.

Leggi anche –> Sonia Bruganelli incenerisce Barbara D’Urso: le gravi accuse

L’incapacità di accettare quanto il destino le aveva riservato ha messo in crisi anche il rapporto con suo marito: “Una crisi vera con Paolo c’è stata quando è nata nostra figlia, non di coppia ma familiare”. Il noto conduttore il quel difficile momento si è fatto carico di tutta la famiglia: “Paolo ha preso in mano la situazione e si è trovato per più di un anno a fare da mamma e da papà a nostra figlia che aveva delle enormi difficoltà”.

Quanto a lei, come detto ha “abdicato” al suo ruolo di madre. Cosa significa? “Vuol dire non farcela – ha spiegato Sonia Bruganelli -, vuol dire svegliarsi una mattina in ospedale con una bambina appena nata che ti hanno portato via perché deve essere operata e dire: ‘Oddio io non ce la faccio, cosa devo sperare?’ Sperare che succeda qualcosa per cui si ricominci tutto da capo non è proprio una cosa meravigliosa per una mamma, no?”.

Leggi anche –> Paolo Bonolis, la lezione della figlia: “Mi ha cambiato la vita”

Sonia Bruganelli ha poi rivelato di aver sofferto per anni di attacchi di panico, dovuti all’aver “rifiutato per molto tempo la maternità e non averci mai fatto pace”. La svolta in positivo nella sua vita è arrivata grazie al secondo figlio che a nove anni, dopo l’ennesimo attacco di panico, le ha detto: “Mamma ma tu muori”. Quelle parole l’hanno spinta a rivedere il suo ruolo di madre per non deludere il secondogenito come aveva fatto con Silvia. E oggi, per fortuna, quel brutto tunnel è stato superato.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here