Squid Game, seconda stagione a rischio? Parla il protagonista Lee Jung-jae

0
1576

Squid Game è la serie del momento e tutti aspettano con ansia la seconda stagione: ecco cosa ha detto a riguardo l’attore protagonista.

Nel giro di appena due settimane la serie Squid Game è diventata la più vista della storia di Netflix, battendo un record che era detenuto ormai da diversi mesi dalla serie Bridgeton. L’impatto della serie tv coreana è stato devastante, al punto che sui social non si parla d’altro e che le immagini iconiche delle varie puntate sono diventate meme e argomento di discussione.

Un fenomeno simile con una serie Netflix non capitava dai tempi del debutto de ‘La Casa di Carta’ e pensare che l’autore ha dovuto persino faticare per fare accettare la sceneggiatura e farla produrre. Adesso, dopo il successo ottenuto, tutti gli spettatori chiedono a gran voce una seconda stagione, ma per vederla potrebbe passare parecchio tempo o addirittura potremmo proprio non vederla. L’autore, Hwang Dong-hyuk, ha confidato di averci messo 10 anni per scrivere la sceneggiatura di questa prima stagione e dunque ci vorrà tempo per creare delle puntate che siano allo stesso livello di quelle viste.

Leggi anche ->GF Vip, Gianmaria lascia Greta: “stregato” da Sophie

Squid Game, l’attore Lee Jung-jae parla della seconda stagione

L’incertezza sul futuro della serie è stata confermata in una recente intervista anche dall’attore protagonista Lee Jung-jae, il quale ha spiegato di non avere idea se il suo personaggio sarà presente né quale ruolo avrà nelle successive puntate: “Al momento non so nulla sui risvolti della storia o su come cambieranno i personaggi o se ne saranno aggiunti altri. Non so se il ruolo di Gi-hun rimarrà da protagonista o sarà marginale. Ma qualsiasi cosa sarà, certo che dirò di sì”.

Leggi anche ->Alessia Marcuzzi, la proposta che non può rifiutare: pubblico sconvolto

Nella stessa intervista è stato svelato il cache corrisposto all’attore per girare le puntate. Lee ha guadagnato 220 mila euro (300 milioni di won) a puntata, per un totale di 1.9 milioni di euro a fine produzione. L’attore ha anche rivelato di sperare che il successo ottenuto gli apra le porte di Hollywood.