Uomini e Donne, Diletta Pagliano dramma infinito: “Ho rischiato l’amputazione”

3
321

Prima di rimanere incinta Diletta Pagliano ha vissuto una bruttissima crisi coniugale: lo ha raccontato lei stessa al settimanale Uomini e Donne Magazine

diletta pagliano

Diletta Pagliano ha fatto sognare il pubblico di Uomini e Donne in qualità di corteggiatrice con la storia d’amore tra lei e Leonardo Greco. Poi, dopo il divorzio, si è rifatta una bellissima vita con Alessandro Mastromatteo un restaurant manager con cui Diletta si fa spesso fotografare sul proprio profilo Instagram, con cui ha un figlio di nome Thomas Enrico (due anni). Il suo merito principale è quello di aver saputo ben sfruttare il suo carattere particolarmente vitale e la sua bellezza tutta da scoprire, lavorando anche in alcune discoteche come ragazza immagine.

Lo scheletro nell’armadio di Diletta Pagliano

Diletta Pagliano offre subito il suo tragico resoconto: “Ho rischiato l’amputazione”, dice senza mezzi termini. Ma la sua vita prosegue tranquilla sia dal punto di vista professionale sia sentimentale. I due stanno insieme da cinque anni e, come accennato, si sostengono a vicenda con grande energia e un amore incrollabile. Quanto a un eventuale matrimonio, non abbiamo fretta anche se lui sa che voglio che diventi mio marito” conclude lei.

Leggi anche –> Uomini e Donne, bufera su Isabella: cosa ha detto e fatto la Dama

Leggi anche–> Uomini e Donne, Gemma Galgani in crisi di pianto: mai vista così

Per quanto riguarda invece l’origine della tormentata “storia d’amore” tra Diletta Pagliano e Alessandro Mastromatteo, “era il direttore di un ristorante dove andai come ospite – puntualizza lei -. E’ subito scattata la scintilla… Abbiamo passato l’estate insieme e dopo due mesi convivevamo. Non è stato semplice, ma dopo cinque anni siamo ancora qui”. Last but Least, Diletta ha ammesso di aver avuto un flirt con Cristiano Angelucci, ex tronista della stessa trasmissione e fratello di Salvatore Angelucci, anche lui ex tronista. Applausi.

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here