Vite al limite: la tragica storia di Gina Krasley, morta a 30 anni

0
6549

Non tutte le storie di Vite al limite finiscono bene: ne è l’esempio Gina Krasley, morta a soli 30 anni dopo aver partecipato al programma.

Vite al limite è uno dei programmi più conosciuti su Real Time: ogni puntata segue la vita di persone patologicamente obese che hanno deciso di cambiare la propria vita e dimagrire. Accanto ai protagonisti del programma c’è un’intera equipe medica (capitanata dal dottor Nowzaradan) che cercherà di aiutarli; alla fine di ogni episodio, poi, coloro che hanno perso abbastanza peso potranno ottenere il bypass gastrico.

Leggi anche -> Vite al limite, la storia di Nicole: quanto pesava e com’è diventata

Se Vite al limite ha riscosso tanto successo è, forse, perchè ai telespettatori piace vedere come i protagonisti riescano a superare tutte le difficoltà e raggiungere il loro obiettivo. Non tutte le puntate del programma, però, sono a lieto fine: talvolta i partecipanti lasciano la clinica prima del dovuto, o non riescono a perdere abbastanza peso da potersi sottoporre all’operazione finale. La storia di Gina Krasley, sfortunatamente, è una delle peggiori.

Vite al limite, Gina Krasley: la sua tragica storia

Gina Marie Krasley è arrivata alla clinica del dottor Nowzaradan nel corso dell’ottava stagione di Vite al limite. L’infanzia di Gina non è stata facile: il suo disturbo alimentare era nato come ‘meccanismo di conforto’ dopo aver subito gli agli abusi del padre per anni. La donna durante la sua puntata ha dimostrato di essere un animo gentile, guadagnandosi l’affetto del pubblico. Dopo aver terminato le riprese di Vite al limite ha continuato a tenersi in contatto con i telespettatori tramite TikTok. Nei suoi video Gina mostrava la sua passione, la danza, sostenendo di voler aprire una scuola per persone con esigenze speciali.

Leggi anche -> Vite al limite: e poi, la drammatica storia di Bettie Jo: com’è diventata

Purtroppo, Gina Krasley non è riuscita ad esaudire il suo sogno: è morta a soli 30 anni l’1 agosto 2021 nella sua casa a Tuckerton, nel New Jersey. In suo onore, la famiglia ha chiesto ad amici e parenti di presentarsi al funerale indossando colori come il rosa ed il viola, da lei particolarmente amati. Nelle settimane prima della sua scomparsa Gina aveva parlato ai suoi followers di aver scoperto di essere malata, senza però specificare di che malattia si trattasse.