Vladimir Luxuria, il dramma in diretta sconvolge tutti: arriva la polizia

0
490

Finisce male lo scherzo ordito ai danni di Vladimir Luxuria, l’ex parlamentare scoppia in lacrime e chiama la polizia: cosa è successo.

Negli ultimi tempi gli scherzi orditi ai danni dei vip dalla redazione di Scherzi a Parte sono diventati abbastanza probanti per le vittime. Il fatto che la trasmissione sia ormai conosciuta da tutti, infatti, ha imposto un cambio di paradigma. Adesso è necessario entrare più dentro le dinamiche quotidiane del vip e far sì che lo scherzo sia il più credibile possibile e questo lo rende più pesante.

Proprio per questo quello ai danni di Vladimir Luxuria, orchestrato con la complicità della sorella Laura, è finito male. L’ex parlamentare si è spaventata a tal punto da chiamare la polizia per denunciare la sorella e il finto amico. La reazione immediata della vittima ha di fatto rovinato lo scherzo e costretto a chi lo ha organizzato a spiegare subito che non c’era bisogno di coinvolgere le forze dell’ordine.

Leggi anche ->Valentina Baggio, il bagno senza veli fa perdere la testa: si vede tutto

Scherzi a Parte, lo scherzo a Vladimir Luxuria finisce male

L’idea dello scherzo era quella di sfruttare le divergenze d’opinione politica tra Vladimir e la sorella. Questa, infatti, è di destra e volevano far credere all’ex parlamentare che fosse diventata un’estremista. Lo scherzo è cominciato con un messaggio di Laura nel quale informava Vladimir che avrebbe partecipato ad una manifestazione dei gilet arancioni. L’ex parlamentare non era esattamente contenta della cosa, ma fino a quel punto la sua reazione era stata abbastanza composta.

Tutto è degenerato al suo arrivo a Milano. Come sempre, quando va nel capoluogo lombardo, Vladimir si è appoggiata alla casa della sorella, ma quando ha aperto la casa si è trovava di fronte ad una sorpresa sconvolgente: in casa c’era un’ascia, delle spranghe e un cartellone stradale divelto. Nel contempo la sorella mandava foto della partecipazione alla manifestazione fittizia.

Sconvolta Vladimir ha chiamato un amico e lo ha informato di quanto stava accadendo: “Mia sorella è impazzita! C’è un’ascia, un cartellone stradale divelto, delle mazze… In cucina c’è una bottiglia di grappa aperta, non ho parole”. Poco dopo Laura l’ha chiamata ed anche in questo caso Vladimir non è riuscita a trattenere la sua ansia e la sua rabbia: “Se tu sei in mezzo a ‘sti fascisti… non esiste. Non sostengo le tue follie! C’è l’ascia qui! Io mi preoccupo. Laura guarda che la denuncio questa cosa, non le tollero queste cose! Ho pure fotografato l’ascia. Ma sei ubriaca?”.

Leggi anche ->Antonella Clerici emozionatissima: il racconto della “prima volta”

Il culmine della rabbia e della preoccupazione è giunto quando Laura è entrata in casa insieme ad un uomo. Vladimir si è subito scagliata contro di lui, dicendo: “Non devi mettere nei guai mia sorella, esci fuori!”. Quando questo le ha risposto che non aveva intenzione di andare via, ecco che l’opinionista ha preso il telefono e chiamato la polizia. A quel punto è stato necessario spiegarle che si trattava di uno scherzo e Vladimir si è lasciata andare ad un pianto inconsolabile: “Ho pure chiamato la polizia… Togliti sto ca…..zo di gilet!”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here