WhatsApp, ultima novità: potrà essere utilizzato senza il cellulare

0
157

Uno dei nuovi aggiornamenti di WhatsApp potrebbe portare alla possibilità di un utilizzo dell’app su altri dispositivi e senza il cellullare.

Da quando WhatsApp è diventata l’applicazione di riferimento anche per l’organizzazione dei gruppi di lavoro, sempre più persone utilizzano la versione web dell’app per avere i dati sincronizzati sia sul telefono che sul computer. Una possibilità che sicuramente rende più agevole l’interazione di lavoro, ma che presenta qualche scomodità per gli utenti.

Attualmente, infatti, per utilizzare su altri dispositivi l’app, è necessario fare una scansione del codice QR e che il vostro smartphone (o iPhone) sia collegato ad una rete e sia dunque carico e attivo. Questo comporta che la comunicazione si interrompe ogni volta che la connessione del telefono non è attiva, è per qualche motivo lenta, o il telefono si sta per scaricare. Inoltre tenere collegato il telefono a WhatsApp Web per tutto il giorno, ha come fastidiosa complicazione che la batteria del vostro dispositivo si scarica più velocemente.

Leggi anche ->Trucco Whatsapp per cancellare tutti i messaggi insieme: ecco l’unico modo

WhatsApp potrà presto essere utilizzato senza smartphone

I gestori dell’applicazione di messaggistica istantanea sono consapevoli del disagio creato da questa soluzione e stanno lavorando per risolverlo. La necessità di collegare il telefono al pc o a qualsiasi altro dispositivo vogliate utilizzare è legata al fatto che per il momento proprio il vostro telefono è l’unico strumento che riesce a garantire la crittografia end-to-end e dunque permette la protezione della vostra privacy.

Nell’ultima beta di WhatsApp, concessa solamente ad alcuni utenti selezionati, è stata concessa la possibilità di collegarsi all’applicazione da più dispositivi senza bisogno che il telefono sia connesso ad internet. In sostanza i beta tester hanno la possibilità di utilizzare il proprio account su più dispositivi mantenendo gli stessi dati e la crittografia, ma senza necessità di averli collegati al telefono.

Leggi anche ->WhatsApp, la svolta: come ignorare le conversazioni senza farsi scoprire

Per ottenere questo risultato è stato fatto un lavoro importante di modifica dell’architettura che dovrà appunto essere testata per verificare che funzioni senza lasciare buchi di sicurezza o causando crash o malfunzionamenti. Una volta che verrà appurata la stabilità di questa nuova funzione, per collegarsi ad un altro dispositivo basterà fare una volta la scansione del codice QR, seguita da un’autenticazione biometrica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here